Seguici

Calcio

Valzer inglese

Il diesse Domenico Fracchiolla dovrà portare a termine un numero ridotto di operazioni: completarle in tempi è l’obiettivo, ma non sarà per nulla semplice raggiungerlo

Domenico Fracchiolla, diesse della Calcio Lecco 1912 al lavoro per rinforzare la squadra BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Il mercato dei calciatori professionisti, in Italia, partirà non prima del prossimo 3 gennaio, sei giorni prima della ripartenza del campionato di Serie C. In questo momento i momenti assomigliano a quelli di un valzer inglese, ben più lento rispetto al valzer viennese che verrà ballato quando si apriranno anche ufficialmente i lavori. A dettare il ritmo sono (anche) i direttori sportivi: per quanto riguarda casa Lecco Domenico Fracchiolla, che farà ritorno in città a inizio gennaio, sta preparando il terreno per le operazioni da portare a termine entro la serata di venerdì 31 gennaio. Poche cessioni e poche entrate, almeno sulla carta, per puntellare il prima possibile la rosa a disposizione di mister Luciano De Paola. Allo stato attuale le uniche operazioni che sembrano essere vicine alla quasi definizione, almeno in via ufficiosa, sono quelle legate a Ermes Purro e Ferdinando Mastroianni.

Per entrambi, se le cose andranno come descritto in precedenza, il trasferimento sarà breve, verso quella zona dell’Emilia che si trova a un fazzoletto di distanza dalla Lombardia: i due, infatti, sono richiesti dal Fiorenzuola, compagine neopromossa impantanatasi nei bassifondi della graduatoria dopo una partenza superiore alle aspettative. L’esterno raggiungerebbe il “Pavesi” in prestito, vista la scadenza del contratto fissata per il 30 giugno 2023, mentre il 29enne attaccante di Caiazzo si trasferirebbe a titolo definitivo: solo un anno fa rifiutò la proposta del Livorno arrivata durante l’ultimo giorno di mercato, ma 365 giorni sembrano essere maturati i tempi dell’addio.

Stallo Lora

Diversa la situazione, invece, del centrocampista Filippo Lora: proprio in casa dei rossoneri un’espulsione assurda ha rotto il suo ottimo avvio di campionato; per mister Mauro Zironelli ha rappresentato a lungo il perno del centrocampo, dopodiché il susseguirsi dei tanti, e talvolta disgraziati, eventi l’ha portato a vestire i panni del comprimario in favore dell’accoppiata Masini-Kraja. Con De Paola la casella del minutaggio parla sufficientemente chiaro: 53′ in 4 partite, le ultime 3 passate solo a riscaldarsi. Situazione scomoda per il 28enne centrocampista veneto, che si avvia verso la scadenza del contratto e non può permettersi di vivere sei mesi ai margini della rosa; un po’ lo stesso stato delle cose che riguarda Mastroianni. Durante gli ultimi giorni a Lora sono stati accostati gli interessamenti di Siena e Legnago, ma allo stato attuale non si va oltre il livello delle indiscrezioni di mercato, che lasciano sempre il tempo che trovano e spesso si tramutano in semplici boutade. Fracchiolla non vedrebbe di cattivo occhio una permanenza tra le file delle aquile, anche perché il reparto è stato quello più colpito da noie disciplinari e fisiche. La questione è in una fase di stallo.

Filippo Lora BONACINA/LCN SPORT

In entrata

Sul fronte degli ingressi le necessità e i profili sono abbastanza delineati: in primis i ritorni di Gian Marco Nesta sulla fascia di destra (25 presenze, 3 assist), Mattia Capoferri su quella di sinistra (31 presenze, 1 gol); due elementi under di valore per rinforzare il battaglione, oggi più raggiungibili rispetto ai tentativi fatti in estate. E poi c’è il discorso dell’attaccante centrale da mettere a posto: tra i nomi forti c’è quello di Andrea Bianchimano, “9” purissimo che a Perugia sta faticando a vedere il campo (3 presenze, 48′) dopo l’annata da protagonista in Serie C (32 partite, 8 gol e 2 assist): esploso all’Olginatese (2014/2015, 22 presenze e 5 gol a 18 anni), il centravanti di Carate Brianza tornerebbe anche a sentire l’aria di casa. Non possono mancare le alternative: si fa il nome di Vincenzo Plescia dell’Avellino (14 presenze, 1 gol e 2 assist), messosi decisamente in luce con la Vibonese (2020/2021, 32 presenze, 11 gol e 2 assist). Ma i fari sono tornati ad accendersi anche sul nome di Manuel Sarao, che a Gubbio si è confermato in palla (18 presenze, 4 gol) ma non è mai uscito dal radar di Fracchiolla, durante l’estate intenzionato a riportarlo sulla riva orientale del Lario. Occhi aperti.

Nulla si è mosso nulla, almeno per ora, sul fronte Simone Iocolano, che andrà comunque osservato fino all’ultimo giorno di mercato per evitare sorprese.

Manuel Sarao BONACINA/LCN SPORT

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio