Seguici

Calcio

Chi, come e quando segna

L’attacco rimane il reparto leader della squadra con i suoi 37 gol su 67, ma dal centrocampo ne sono arrivati comunque 20. Il difensore goleador è Vedran Celjak

Vedran Celjak esulta: è l'ultimo marcatore del 2021 BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Torniamo ad occuparci del girone d’andata 2021/2022 della Calcio Lecco 1912, inserita nel girone “A” di Serie C. La compagine bluceleste, come abbiamo già spiegato in precedenza, ha bene o male ricalcato, per tre anni di fila, i numeri fatti registrare in trasferta, mentre la discrepanza sul rendimento è stata principalmente interna, tema sul quale ci sarà da lavorare per vivere un girone di ritorno più tranquillo. Oltre al dato principale, e più visibile poi in classifica, l’analisi statistica eseguita da Lanfredo Birelli fornisce qualche chicca sparsa qua e là: ad esempio, si apprende che i blucelesti sono squadra soprattutto da secondo tempo. Nel 2019/2020, 10 gol su 16 sono arrivati nella ripresa (62,50%), principalmente (7) durante l’ultimo quarto d’ora di gioco, ma nessuna nel recupero; si è segnato soprattutto fuori casa (9, 56,25%), con il piede destro (7, 43,75%), in area grande (12, 75%) e con il centrocampo (8, 50%, 7 con l’attacco). 12 i giocatori andati a rete, con Strambelli (2) unico a segnare più di una volta; 5 i clean sheet,8 le partite senza segnare, 8 i legni colpiti, 3 quelli centrati dagli avversari. Ben 7 le marcature arrivate dalla panchina (43,75%, 2 di D’Anna).

Nicola Strambelli: tanta classe per l’ex “10” bluceleste BONACINA/LCN SPORT

Capogna leader e un po’ di fortuna

Nel 2020/2021, invece, 14 gol su 26 sono arrivati nella ripresa (53,85%), equamente distribuiti tra tutte le varie fasi di gioco, recupero del secondo tempo compreso (4) ma senza quello del primo tempo (0); si è segnato soprattutto in casa (17, 65,38%), con il piede destro (13, 50%) e di testa (8, 30,77%), in area grande (13, 50%) si, ma con il contributo dei tocchi in area piccola (11, 42,31%); l’attacco torna il reparto dominante (19, 73,08%, 5 con la difesa). 9 i giocatori andati a rete, con Capogna (8) sugli scudi; 6 i clean sheet,6 le partite senza segnare 1 legno colpito, ben 11 quelli centrati dagli avversari. Dalle palle inattive è arrivato un terzo del fatturato: 8 su 26, 30,77%. Dalla panchina? Poco, il 15,38% (4 su 26, 3 di Mastroianni).

Riccardo Capogna BONACINA/LCN SPORT

Forze giovani

Durante la stagione corrente (2021/2022)13 gol su 25 sono arrivati nella ripresa (52%), concentrati principalmente nel primo (5), nell’ultimo quarto d’ora (5) e nella fase centrale dei tempi (31′-45′ e 61′-75′, 4 e 4); si è segnato soprattutto in casa (17, 68%), con il piede destro (13, 60%) e di sinistro (7, 28%), in area grande (14, 56%) si, ma con il contributo dei tiri da fuori (8, 32%); l’attacco rimane il reparto dominante (11, 44%), ma il centrocampo porta in dote quasi altrettanto (10, 40%). 12 i giocatori andati a rete, con Masini e Tordini (4) sugli scudi; 5 i clean sheet, 7 le partite senza segnare, 5 legni colpiti, 6 quelli centrati dagli avversari. Dalle palle inattive è arrivato abbastanza poco: 5 gol (20%). Dalla panchina? Stessa percentuale, il 20% (5 su 26, 2 di Kraja).

Kraja a segno con la Virtus Verona BONACINA/LCN SPORT

Veniamo a un dato aggregato, quello relativo all’efficienza dei reparti: l’attacco ha portato in dote 37 gol su 67 (53,61%), il centrocampo 20 (32,56%) e la difesa i restanti 10 (13,83%). Per Vedran Celjak, difensore bluceleste, sono già due le marcature: nessuno del pacchetto arretrato ha fatto come lui in questo triennio, considerando solo il girone d’andata.

Ivan Merli Sala, tre gol in due stagioni, esulta. Dietro c’è Cristian Cauz (1) BONACINA/LCN SPORT

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio