Seguici

Calcio

Settimana decisiva?

All’ombra del Resegone ci s’interroga sulla possibile cessione, con l’inserimento di un nuovo gruppo americano. Sempre nebuloso il futuro di staff tecnico e dirigenza

Da sinistra: Andrea Malgrati, mister Luciano De Paola, Domenico Fracchiolla BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Lecco-Di Nunno, un binomio che va avanti. Anche l’avvento della nuova settimana non ha portato a novità sostanziali in casa bluceleste. A Cormano e all’ombra del Resegone, dove ci sono i vari tavoli aperti, si continua a navigare sostanzialmente a vista in attesa di capire quale sarà il futuro della società bluceleste. Società che a luglio inizierà la quarta stagione consecutiva in Serie C, ma che non sa con quale assetto lo farà. Tante sono le voci, tra le quali non è facile districarsi per fare chiarezza, che girano intorno alla proprietà delle Aquile, ma la realtà è che non siamo a due passi dalla cessione delle quote: gli interessati hanno preso possesso dei documenti contabili e la richiesta complessiva si aggirerebbe intorno ai due milioni di euro. Niente di nuovo, con l’unica variante di un incontro sostenuto nella serata di lunedì 9 maggio con l’intermediario di un gruppo americano di diversa natura rispetto all’impresa italo-americana specializzata nello smaltimento dei rifiuti della città di New York.

L’intenzione della proprietà rimane quella di vendere, anche viste le non ottimali condizioni fisiche del patron, ma non a ogni costo. Nel frattempo ci si continua a interrogare sul futuro di Domenico Fracchiolla e mister Luciano De Paola, che potrebbero passare da una prassi già vista varie volte da queste parti, quella della rescissione consensuale. Metodo più formale che sostanziale, dato che nulla impedirebbe ai due di firmare un nuovo accordo con decorrenza dal 1 luglio 2022. Se le indiscrezioni sul tecnico calabrese portano verso una non conferma, più incerta è la posizione del diesse, ambito da una tra Monopoli e Virtus Francavilla, con il presidente Antonio Magrì che lo insegue da almeno un biennio dopo la proficua prima collaborazione. Entro la fine della settimana dovrebbero arrivare notizie più certe su tutti i fronti: ovviamente il tema principale è quello legato alla proprietà, a cascata tutto il resto. Certo è che una situazione ancora bloccata porterebbe il direttore sportivo lontanissimo da Lecco, direzione Puglia.

Sul discorso allenatore, invece, certo è l’apprezzamento di Fracchiolla per mister Alberto Colombo, ex giocatore bluceleste, che si è rilanciato proprio grazie al lavoro svolto nelle due compagini pugliesi: il tecnico, ancora in corsa nei play off, ha un accordo fino a giugno 2022 con opzione di rinnovo per il 2023. Altro nome? L’attuale proprietà ha avvicinato più di una volta mister Alessio Tacchinardi, realmente molto vicino al ritorno un anno fa prima della virata su mister Mauro Zironelli: un nome che volteggia spesso da queste parti, quello del già tecnico bluceleste nei primi mesi del 2018. Orecchie tese, infine, alle voci che arrivano da Bolzano, sponda Südtirol, sul nome di mister Andrea Malgrati, che ha avviato con risultati più che apprezzabili la propria carriera da allenatore come vice di Zironelli prima e De Paola poi.

Nove giocatori per ripartire

Allo stato attuale, tra giocatori in scadenza e coloro che rientreranno dai vari prestiti, la prossima rosa bluceleste ripartirebbe da una base di partenza abbastanza scarna: Marco Pissardo (24), Matteo Battistini (28), Vedran Celljak (30), Patrick Enrici (21), Erald Lakti (22), Gian Marco Nesta (22), Ermes Purro (22), Mattia Tordini (19) e Nicolò Buso (22). E poi è cosa nota la chiusura con l’ex Monza Stefano Longo (20), 9 gol e 2 assist in 31 presenze con la maglia dell’Arconatese. Dieci elementi, al netto dei ritorni dai prestiti dei vari FerraraBiaMalinverno e via dicendo, dai quali ripartire: sempre tirando in mezzo Fracchiolla, il dirigente ha sempre spiegato di «aver già pronta», almeno sulla carta, la squadra della prossima stagione, ma vien da sé che le idee se ne andrebbero con lui in caso di addio.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio