Seguici

Calcio

Al timone

Ufficializzato l’accordo preso settimane fa con mister Alessio Tacchinardi, è inevitabilmente giunto il tempo di guardare anche al calciomercato

Alessio Tacchinardi, a sinistra, e Biagio "Gino" Di Nunno BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Documenti per l’iscrizione preparati e pronti da depositare entro mercoledì 22 giugno. Bozza di accordo con mister Alessio Tacchinardi già definita da settimane e ufficializzata poche ore fa. Calciomercato in entrata che non si è mosso, mentre in uscita Marco Pissardo non sarebbe stato l’unico a manifestare la voglia di cambiare aria, tra quelli che hanno un contratto per la stagione 2022/2023. Staff ancora da definire a meno di un mese dall’ipotetica data del prossimo raduno, da sempre compresa tra il 10 e il 20 luglio. Rapporto con la piazza da ricostruire. Varie ed eventuali non di poco conto. Molto da fare e poco tempo a disposizione in casa Calcio Lecco 1912, dov’è passato un mese e mezzo senza una concreta possibilità di cessione della società e dov’è iniziata l’attuazione di quel piano B descritto già alla fine di maggio: Gino Di Nunno a capo della gestione societaria, sempre tenendo conto di come il termine “marginale” poco si sposi con la figura del patron Paolo Leonardo, con il compito di allestire la squadra condiviso insieme allo stesso Tacchinardi, che con la stretta di mano data al direttore generale Angelo Maiolo ha sancito il ritorno al “Rigamonti-Ceppi” a quattro anni di distanza dall’ultima volta. A metà settimana è attesa la presentazione ufficiale, mentre entro la fine la società conta di ufficializzare tutto lo staff per la prossima stagione.

Alessio Tacchinardi, a sinistra, e Angelo Maiolo CALCIO LECCO 1912

La gestione quotidiana

Tra i punti critici di questo sistema rimane quello relativo alla gestione quotidiana dell’ambiente, il dettaglio che ha sempre fatto la differenza in via Don Pozzi. La carica di diesse, invece, potrebbe essere formalmente ricoperta dal segretario Nicodemo Cecconi, inserito nell’Elenco Speciale dei Direttori Sportivi e nel Registro dei Collaboratori della Gestione Sportiva. Registro all’interno del quale trova spazio anche Davide Tessaro, prossimo 30enne, già collaboratore di Domenico Fracchiolla nel corso dell’ultima stagione e da tempo indiziato per ereditarne almeno alcune competenze. Come fissato dalla Figc, “il Collaboratore della Gestione Sportiva svolge, per conto di Società e Associazioni Sportive della Lega Nazionale Dilettanti, attività concernenti l’assetto organizzativo e/o amministrativo della Società o Associazione, ivi compresa la gestione dei rapporti aventi ad oggetto il tesseramento ed il trasferimento dei calciatori, nonché il tesseramento dei tecnici, nel rispetto delle norme dettate dall’ordinamento” della Figc stessa. Una figura ibrida creata ad hoc per il mondo del calcio dilettantistico, che a Lecco potrebbe muovere i primi passi da diesse in pectore: basterà per chiudere la falla apertasi con la partenza, direzione Francavilla Fontana, dell’ultimo direttore sportivo bluceleste?

Davide Tessaro, il secondo da sinistra, durante Lecco-FeralpiSalò di Primavera 3 BONACINA/LCN SPORT

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio